Apertura di Credito Rotativa

L’apertura di credito rotativa consiste in una concessione di un credito che consente al debitore di ricostituire il fido man mano che effettua il rimborso delle rate. In altri termini, ogni volta che il debitore paga una rata aumenta il fido a propria disposizione di un importo pari alla quota di capitale della rata pagata. Il credito rotativo è utilizzato, in particolar modo, nelle carte revolving per consentire al possessore della carta magnetica di accendere altri prestiti anche prima di aver restituito completamente i prestiti del passato.

Per esempio, una persona accende un prestito per 2000 euro, dopo qualche mese ne restituisce 500 in quota capitale. Da quel momento in poi la persone può accendere, se vuole, un secondo prestito da 500 euro e così via. L’apertura di credito rotativa (o revolving) è particolarmente conveniente per chi eroga il prestito (credito) in quanto consente di avere dagli stessi clienti un maggior numero di finanziamenti concomitanti.

Risulta essere utile anche per chi accende il prestito (debitore) poiché gli permette di accedere al fido prima della restituzione completa del prestito passato.

Risulta essere però opportuno fare attenzione. Accendere in continuazione nuovi prestiti con la formula revolving può comportare il rischio di dover pagare perennemente le rate e gli interessi sul fido concesso. In questa pagina abbiamo cercato di spiegare in parole semplici in cosa consiste l’apertura di credito rotativa.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *